Perché ci ammaliamo

Abbiamo conservato per te il libro Perché ci ammaliamo dell'autore Randolph M. Nesse,George C. Williams in formato elettronico. Puoi scaricarlo dal nostro sito web grandtoureventi.it in qualsiasi formato a te conveniente!

Grandtoureventi.it Perché ci ammaliamo Image

Prima di prendere un farmaco è meglio pensarci due volte, e chiedersi se forse il nostro corpo non stia facendo esattamente quello che deve fare: seguendo il paradigma di Nesse e Williams, pionieri della nuova medicina darwiniana attenta più a capire le cause di una malattia che a debellarne i sintomi immediati, si scopre per esempio che i tumori non sono da considerare un'improvvisa follia del corpo ma il prezzo dell'evoluzione dei meccanismi che riparano le cellule. E se siamo così golosi è perché i nostri antenati avevano bisogno di immagazzinare più zuccheri per sopravvivere. Lo stesso vale per l'anemia mediterranea, un tempo utile per difendere il corpo dalla malaria, ora soltanto dannosa.

INFORMAZIONE

DATA
1999
DIMENSIONE
3,33 MB
AUTORE
Randolph M. Nesse,George C. Williams
NOME DEL FILE
Perché ci ammaliamo.pdf
Perché ci ammaliamo?psicoterapia ipnosi psicoterapeuta ...

Noi ci ammaliamo perché il decorso di una malattia dipende da questi due elementi: sistema immunitario e aggressività agente patogeno.. Quindi l'idea che a ogni malattia corrisponde una precisa causa sta facendo posto a una concezione che prende in considerazione più di una causa, anche là dove l'agente patogeno appare responsabile direttamente di una determinata malattia.

Perché ci ammaliamo? Corso di psicosomatica | PENSIERO E CORPO

Ma perché quando ci ammaliamo ci viene la febbre? Per prima cosa, dovete sapere che si tratta di una reazione naturale che il nostro sistema immunitario usa per difendersi da batteri e virus e quindi, tranne che in alcuni casi più gravi, non è nociva: la temperatura corporea normale negli esseri umani è intorno ai 36.8° e si può parlare di febbre solo quando si superano i 37° - 37,5°.

LIBRI CORRELATI