Caro Obama, ti è già venuta qualche buona idea? Le lettere dei bambini al presidente Obama

Scarica l'e-book Caro Obama, ti è già venuta qualche buona idea? Le lettere dei bambini al presidente Obama in formato pdf. L'autore del libro è none. Buona lettura su grandtoureventi.it!

Grandtoureventi.it Caro Obama, ti è già venuta qualche buona idea? Le lettere dei bambini al presidente Obama Image

Pochi giorni dopo l'elezione di Barack Obama, alcuni bambini sono stati invitati a dare un consiglio e a suggerire delle linee guida al nuovo presidente. Dalle grandi questioni politiche come la guerra in Iraq, l'immigrazione, il razzismo, la disoccupazione e i problemi legati all'ambiente, ai temi più privati come le difficoltà economiche dei genitori e i compiti a scuola, i consulenti in erba coinvolti nel progetto hanno scritto lettere piene di suggerimenti, spesso divertenti, a volte toccanti e in alcuni casi molto tecnici e pratici. Tra richieste di weekend più lunghi, lamentele per i burritos al microonde, sogni di veder nevicare coni gelato sugli Stati Uniti, ognuno ha consegnato a Obama un desiderio, una parola d'affetto o una precisa richiesta, con un candore disarmante ma capace di cogliere i punti cruciali con cui il nuovo presidente dovrà misurarsi. Età di lettura: da 10 anni.

INFORMAZIONE

DATA
2009
DIMENSIONE
5,28 MB
AUTORE
none
NOME DEL FILE
Caro Obama, ti è già venuta qualche buona idea? Le lettere dei bambini al presidente Obama.pdf
Buona Idea - AbeBooks

Obama ripropone l'Istruzionefra le tre grandi priorità del Paesee. di webmasteradi. Obama ripropone listruzione fra le tre grandi priorità del Paese Il 10 marzo,nel suo primo grande discorso sulla scuola, Obama ha riproposto listruzione fra le tre grandi priorità del Paese, insieme a energia e sanità, e ha tracciato il cammino: merit pay per i docenti, charter school, drastica riduzione ...

Caro Obama, ti è già venuta qualche buona idea? Le lettere ...

26.172 bombe lanciate per ordine di un premio Noble della pace, e solo nell'ultimo anno. UNA FOLLIA. E pensare che ne sarebbe bastata una sola, nel posto giusto, per evitare tutte le altre.

LIBRI CORRELATI