Ecologia della parola. Il piacere della conversazione

Scarica l'e-book Ecologia della parola. Il piacere della conversazione in formato pdf. L'autore del libro è Anna Lisa Tota. Buona lettura su grandtoureventi.it!

Grandtoureventi.it Ecologia della parola. Il piacere della conversazione Image

Attingendo a molteplici fonti d'ispirazione, Anna Lisa Tota ci invita a conferire spessore alle nostre parole. Perché essere capaci di pensare e parlare bene è una condizione essenziale per essere cittadini e cittadine del mondo felici, liberi e autorevoli. «Questo libro propone a me e a te, cara lettrice e caro lettore, di cambiare insieme: tu mentre lo leggi e io mentre lo scrivo, scavalcando cosí per sempre quel solco spazio-temporale che ci vorrebbe separati e impossibilitati ad aiutarci reciprocamente» Quante parole pronunciamo in un giorno? Quante sono necessarie a esprimere il flusso dei nostri pensieri? E a quante saremmo disposti a rinunciare in un salutare «digiuno della parola»? Siamo attenti all'inquinamento del cibo, dell'acqua e dell'aria, come mai non all'inquinamento verbale? Eppure, ci fa ammalare alla stregua di un cibo avvelenato. Noi siamo le parole che ascoltiamo e che pronunciamo, noi siamo le parole che pensiamo e questo saggio lo dimostra. Scavando nei rapporti delle parole con la realtà e lo spazio; raccontando i modi attraverso i quali esprimiamo le nostre emozioni; individuando le molteplici patologie della comunicazione che possiamo imparare a contrastare.

INFORMAZIONE

DATA
2020
DIMENSIONE
8,29 MB
AUTORE
Anna Lisa Tota
NOME DEL FILE
Ecologia della parola. Il piacere della conversazione.pdf
Ecologia della parola. Il piacere della conversazione ...

Download immediato per Ecologia della parola, E-book di Tota Anna Lisa, pubblicato da Einaudi. Disponibile in EPUB. Acquistalo su Libreria Universitaria!

Ecologia della parola. Il piacere della conversazione ...

Ecologia della parola. «Questo libro propone a me e a te, cara lettrice e caro lettore, di cambiare insieme: tu mentre lo leggi e io mentre lo scrivo, scavalcando cosí per sempre quel solco spazio-temporale che ci vorrebbe separati e impossibilitati ad aiutarci reciprocamente».

LIBRI CORRELATI