Gli dei di pietra

Scarica l'e-book Gli dei di pietra in formato pdf. L'autore del libro è Jeanette Winterson. Buona lettura su grandtoureventi.it!

Grandtoureventi.it Gli dei di pietra Image

Billie lavora al Ministero Migliorie del Grande Potere Centrale, superpotenza occidentale che si contrappone al Califfato Orientale e al Patto Sino-Moscovita. Il suo lavoro è rendere le persone più belle, più giovani, più uguali possibili. Perché questa è la felicità. Quando però la popolazione terrestre si accorge che questo sogno di immortalità ha reso la terra un luogo del tutto inabitabile, la notizia della scoperta del Pianeta Azzurro, simile al nostro, con una natura intatta e un clima accogliente, giunge come una liberazione. Billie parte e lungo il viaggio conosce Spike di cui a un certo punto si innamora. Spike non è umano, ma chi lo è, in fondo ormai? Atterrare sul nuovo mondo e rendersi conto che esso intende porre condizioni, anche impensate, ai suoi nuovi abitanti, renderà questa colonizzazione a volte difficile, spesso divertente, talora tragica. Storia d'amore impossibile eppure realissima, viaggio interstellare alla ricerca di una casa e di una ragione di esistere, "Gli dei di pietra" è una parabola sull'uomo e la sua piccolezza mascherata da delirio di immortalità.

INFORMAZIONE

DATA
2008
DIMENSIONE
3,22 MB
AUTORE
Jeanette Winterson
NOME DEL FILE
Gli dei di pietra.pdf
Gli dei di pietra - Bookrepublic

- Architettura. - L'uso della pietra come materiale da costruzione risale ai più remoti periodi della preistoria. Il nome infatti di civiltà megalitica, con il quale si designano le prime apparizioni dell'attività edificatoria dell'uomo, deriva appunto dall'aspetto degli avanzi che ce ne sono giunti sotto forma di costruzioni fatte di massi naturali e di dimensioni enormi.

Gli omini di pietra - Merano 2000

Un tempio per gli Dei di pietra designer Manuel Aires Mateus Verona, Marmomacc 2010 La ricerca di una muralità litica piena e continua, che si erge a delimitare un sistema complesso di spazi, è ribadita da Manuel Aires Mateus nel progetto per il padiglione espositivo Pibamarmi al Marmomacc 2010.

LIBRI CORRELATI