L' età dell'innocenza

Scarica l'e-book L' età dell'innocenza in formato pdf. L'autore del libro è none. Buona lettura su grandtoureventi.it!

Grandtoureventi.it L' età dell'innocenza Image

Uscito nel 1920, "L'età dell'innocenza" vale alla sua autrice, Edith Wharton, il premio Pulitzer: sarà la prima donna a vederselo assegnare. Il libro è una critica spietata alla convenzionalità dell'alta società newyorchese: una vera aristocrazia immobiliare in cui le famiglie sono le stesse da generazioni, le donne un ornamento e gli uomini non fanno nulla neppure quando fingono di andare in ufficio. I ricchi personaggi dell'"Età dell'innocenza" vivono tutti nello stesso quadrilatero di strade, e d'estate si spostano tutti quanti a Newport. Sono sempre insieme, sono privilegiati e severi al contempo, e non concepiscono l'esistenza di un mondo fuori dal loro. Il mondo, ovviamente, progredisce, cambia e rischia di lasciarli indietro. Ai cancelli della vecchia New York premono l'aristocrazia imprenditoriale e bancaria - i Morgan, i Lehman, i Guggenheim -, gli operai migrati dall'Europa e soprattutto stili di vita dinamici e aggressivi. Il protagonista del romanzo, Newland Archer, è un giovane raffinato che nella prima parte vediamo emanciparsi lentamente dai valori della vecchia New York ma che poi si trova costretto a sposare una donna che non ama assolutamente.

INFORMAZIONE

DATA
2017
DIMENSIONE
2,44 MB
AUTORE
none
NOME DEL FILE
L' età dell'innocenza.pdf
Amazon.it: L'età dell'innocenza - Wharton, Edith, Ceni, A ...

L'età dell'innocenza è un mirabile affresco della borghesia newyorkese di fine ottocento, contro il cui ottuso moralismo Edith Wharton si scaglia difendendo l'autenticità di un amore sincero. La storia sentimentale tra Newland Archer, avvocato dell'aristocrazia cittadina, ...

"L'età dell'innocenza" di Edith Wharton, recensione libro

L'età dell'innocenza. Ultimo aggiornamento 10 Mar 2020 0. Condividi. GENNARO VENTRESCA. Col suo corpo esuberante, Big Gino, al secolo Luigi Di Bartolomeo, lanciò un anatema, in occasione di una delle più feroci nevicate che Campobasso ricordi. "Steteve a la casa", pare fosse uscito uscito dalla sua bocca.

LIBRI CORRELATI