Lifelong learning in università. Storie di studenti non tradizionali

Leggi il libro Lifelong learning in università. Storie di studenti non tradizionali PDF direttamente nel tuo browser online gratuitamente! Registrati su grandtoureventi.it e trova altri libri di Andrea Galimberti!

Grandtoureventi.it Lifelong learning in università. Storie di studenti non tradizionali Image

Cosa significa apprendere lungo il corso dell'intera vita? Come l'imperativo «lifelong for all», da perseguire nell'interesse del progresso economico, ma anche in nome dell'equità, dell'inclusione e della coesione sociale, si lega alle missioni accademiche? Queste sono le domande alla base di una ricerca pedagogica volta a illuminare l'esperienza di studenti che provengono da retroterra socio-economici distanti dal mondo accademico e/o che entrano (o rientrano) in formazione in un'età superiore alla norma, seguendo percorsi non lineari. Sono coloro a cui le politiche educative internazionali intendono dare piena cittadinanza culturale all'interno dell'istruzione terziaria, ma che la letteratura di settore definisce come «studenti non tradizionali»: sotto-rappresentati e a maggior rischio di abbandono. Il volume si propone di esplorarne il punto di vista intrecciandolo ai principali dilemmi che oggi attraversano l'università e alle criticità emergenti nella «nuova cultura» del lifelong learning.

INFORMAZIONE

DATA
2018
DIMENSIONE
10,61 MB
AUTORE
Andrea Galimberti
NOME DEL FILE
Lifelong learning in università. Storie di studenti non tradizionali.pdf
Ricerca narrativa e pedagogia: storie di vita in ...

«Potremo chiamare questa università Lifelong e-learning - afferma Antonio Federici, incaricato del rettore per la progettazione -. È caratterizzata da corsi brevi professionalizzanti, ma che hanno tutta la qualità della formazione universitaria: dal personale docente alla valutazione e certificazione delle competenze».

Lifelong learning in università. Storie di studenti non ...

Nel 2011 L'Università di Firenze ha ricevuto un riconoscimento dall'Agenzia Nazionale Lifelong Learning Programme per l'impegno profuso nell'ambito della mobilità internazionale attraverso il progetto Erasmus, in particolare sul fronte dell'accoglienza degli studenti stranieri.

LIBRI CORRELATI